IL BISONTE VA KO A MILANO E PERDE BATTISTONI PER INFORTUNIO

16 Mar 2024

ALLIANZ VERO VOLLEY MILANO 3

IL BISONTE FIRENZE 1

 

ALLIANZ VERO VOLLEY MILANO: Cazaute 2, Malual, Heyrman 9, Folie ne, Orro 4, Prandi, Pušić (L2) ne, Rettke ne, Bajema 11, Sylla 14, Egonu 22, Daalderop 1, Candi 10, Castillo (L1). All. Gaspari.

IL BISONTE FIRENZE: Acciarri 6, Ribechi 1, Ishikawa 7, Leonardi (L1), Battistoni, Alsmeier 15, Cesé Montalvo 4, Kipp 18, Lazic, Mazzaro 5, Graziani (L2) ne, Agrifoglio, Kraiduba 2. All. Parisi.

Arbitri: Serafin – Goitre.

Parziali: 25-19, 20-25, 25-17, 25-21.

Note – durata set: 26’, 26’, 27’, 31’; muri punto: Milano 13, Il Bisonte 5; ace: Milano 8, Il Bisonte 5.

Contro Milano arriva un ko che era sostanzialmente pronosticabile, ma la vera e propria brutta notizia della serata è l’infortunio della palleggiatrice Ilaria Battistoni, che sul 14-14 del primo set è caduta male da un contrasto a muro, accusando un problema al ginocchio sinistro che l’ha costretta a uscire fra gli applausi di incoraggiamento dell’Allianz Cloud. Ironia della sorte, in una partita stregata si è fatta male anche la regista di Milano Alessia Orro, nella fase finale del quarto set, e ovviamente a entrambe va l’in bocca al lupo della società. Tornando al match, Il Bisonte ha probabilmente accusato il colpo nel primo set, poi perso 25-19, ma non si è dato per vinto, e con la regia ispirata e precisa di Beatrice Agrifoglio si è portata a casa il secondo, per poi impegnare la corazzata di Gaspari – con Sylla MVP – nel terzo e nel quarto, confermando, seppur con una sconfitta per 3-1, i buoni segnali già visti contro Chieri.

Coach Parisi, con l’acciaccata Graziani in panchina con la maglia di secondo libero, schiera Battistoni in palleggio, Kipp opposto, Ishikawa e Alsmeier in banda, Acciarri e Mazzaro al centro e Leonardi nel ruolo di libero, mentre Gaspari risponde con Orro in regia, Egonu opposto, Cazaute e Bajema in posto quattro, Heyrman e Candi al centro e Castillo libero.

Ottimo l’inizio di Firenze, col muro di Kipp che vale l’1-4, poi Milano comincia a carburare ed è Egonu a impattare sul 10-10, anche se la stessa opposta sbaglia riportando le ospiti sul + 2 (10-12), e subito dopo una scatenata Kipp (sette punti nel set) firma l’11-14 che costringe Gaspari al time out: al rientro l’Allianz spinge e pareggia subito, con Heyrman che vince il contrasto a muro del 14-14 con Battistoni che ricadendo si infortuna al ginocchio sinistro e deve lasciare il campo a Agrifoglio, poi ancora Heyrman mette giù il primo tempo del sorpasso (16-15) e allora è Parisi a fermare il gioco. Adesso è Milano ad accelerare, Egonu e Heyrman dal 18-17 allungano sul 20-17, poi Bajema trova l’ace del 21-17 e Parisi spende il suo secondo time out: altro ace per Bajema ed è 22-17, poi Alsmeier interrompe l’emorragia ma alla fine sono due attacchi di Egonu a chiudere il set (25-19).

Nel secondo c’è Sylla per Cazaute e l’Allianz parte subito forte con Egonu (5-1), poi Bajema firma il 6-1 e Parisi chiama time out: Firenze non vuole mollare, dall’8-3 Ishikawa in battuta e Alsmaier in attacco riportano la partita sull’8-7 e Gaspari ferma tutto, ma Heyrman commette due errori e Alsmeier trova un super diagonale per l’8-10. La tedesca è on fire (sette punti nel set) e mette addirittura il + 3 (10-13), poi le padrone di casa tornano a far male e Candi impatta sul 14-14, ma le bisontine adesso fanno soffrire le avversarie e ripartono con Kipp (14-16), e la stessa americana spinge l’ace del 15-18 che provoca il time out di Gaspari: un errore in attacco di Egonu vale il + 4 (16-20), sul 17-21 entra Daalderop per Bajema, poi Sylla mette out per il 18-23 e alla fine è Kipp a chiudere 20-25.

All’inizio del terzo Milano si riorganizza e con tre muri (due di Candi e uno di Sylla) sale subito 4-0, con Parisi che non può far altro che fermare il gioco: la chiacchierata fa bene a Alsmeier e Kipp (4-3), l’americana poi pareggia con l’ace del 6-6, ma l’Allianz torna avanti con Egonu e con l’attacco out di Kipp (11-8), e poi Bajema firma il mani-out del 15-11. Sul 19-14 di Heyrman Parisi spende il time out, ma adesso Milano è scatenata anche a muro – quelli di Orro e Sylla valgono il 22-15 – e dopo l’ingresso di Kraiduba e Cesé per Kipp e Alsmeier è Sylla a chiudere 25-17.

Anche nel quarto il primo strappo è di Milano, che dal 3-4 piazza un 4-0 con tre punti di una scatenata Sylla (7-4), e Parisi deve chiamare time out, ma le difficoltà continuano e Sylla firma altri due punti per il 10-4, con Parisi che inserisce Kraiduba e Cesé per Kipp e Ishikawa: sull’11-5 si scatena Acciarri, con tre fast che insieme all’attacco di Kraiduba valgono il 12-9 e il conseguente time out di Gaspari, poi però l’Allianz riparte anche grazie a diversi errori in attacco delle bisontine (17-10), e sull’ace di Bajema del 19-10 Parisi deve di nuovo fermare il gioco. Sul 20-12 si fa male anche Orro, ricadendo male dal muro dopo un attacco di Cesé, entra al suo posto Prandi e Il Bisonte prova ad approfittare del momento di sbandamento col turno in servizio di Ribechi (entrata per Mazzaro) che porta al 20-15, ma poi Milano riparte e alla fine chiude, seppur con qualche patema nel finale, con il 25-21 di Daalderop.

LE PAROLE DI BEATRICE AGRIFOGLIO – “Non è stata una bella giornata, perché Battistoni oltre che una compagna è una mia amica, e il suo infortunio è stata una cosa molto brutta da vedere: quando sono entrata ho pensato solo a lei e a giocare meglio possibile per lei e per la squadra, ma purtroppo sappiamo che Milano è una squadra fortissima ed è andata così. Adesso cerchiamo di spingere al massimo per vincere l’ultima partita con Cuneo”.

ALTRE NEWS

I NOSTRI SPONSOR